Scugnizza, IY 11.98, fa sua la Copa del Rey

Scugnizza, IY 11.98, fa sua la Copa del Rey

 

Enzo De Blasio, Umberto Coppola, Nevio Sabadin, Andrea Ballico, Andrea Bussani, Andrea Coppola, Fabio De Simoni, Mario Prodigo, Tommaso Maria Maglione e Nikolaos Matteo Mascoli, sull’Italia Yachts 11.98 Scugnizza, sono i protagonisti della vittoria della 40a Copa del Rey. “Una regata affatto facile, dove partecipano velisti che hanno fatto tre/quattro giri del mondo e tanti che hanno esperienza da vendere “ dice Enzo De Blasio, ormai avvezzo a certi successi ma sempre entusiasta di ogni singola vittoria. “Già nelle prime regate della serie siamo arrivati alla fine con 9 punti di vantaggio sul secondo (parziali 1-1-1-1-1-5). Poi nella seconda serie, dove si azzerano i punti e si riparte con il punteggio pari alla posizione in classifica, abbiamo combattuto un po’ e non abbiamo più mantenuto la testa della classifica con la stessa facilità, ma questo non ci ha impedito di chiudere con 15 punti di vantaggio sui secondi e 18 sui terzi”. I 10 / 15 nodi di vento e il sole splendente hanno reso differenti e piacevoli tutte le 11 regate e confermato che la Copa del Rey è sempre un bell’evento tecnico in acqua e sociale a terra. Peccato per l’Italia Yachts 9.98 Immac Framm di Van De Jonge (Ger) che è stato ad un passo dal podio fino all’ultima regata dove solo 0,5 punti lo dividevano dal terzo gradino, già conquistato al termine della prima serie, ma uno scivolone in ottava posizione nell’ultima regata della serie lo ha relegato al quinto piazzamento in generale.